Gonfiore addominale

Gonfiore addominale sembra di essere un sintomo trascurabile, in realtà indica la necessità di rivedere alcuni aspetti del proprio stile di vita e delle abitudini.

Possiamo dividere il gonfiore addominale in due gruppi: quello costante e quello che si verifica soltanto dopo i pasti.

Il gonfiore dopo i pasti indica che il tratto gastrointestinale fatica a digerire il cibo immesso, rallentando così la digestione e causando la fermentazione invece della normale decomposizione e assorbimento del cibo.

Vediamo alcuni fattori che possono rallentare la digestione:

  • Poca masticazione

Il cibo ingerito si decompone nello stomaco grazie alla sua azione meccanica e diventa una sostanza semiliquida, adatta per il transito nell'intestino tenue. I pezzi di cibo masticati male non si decompongono completamente, causando difficoltà e rallentamento della digestione. Questo può portare a gonfiore addominale, poiché i residui di cibo non digeriti completamente possono fermentare nell'intestino, producendo gas.

  • Bere durante i pasti

Bere acqua o altre bevande durante i pasti può diluire i succhi gastrici e la saliva, riducendo la loro efficacia antibatterica e rallentando la digestione. È meglio bere acqua durante il giorno e almeno 30 minuti prima e dopo i pasti. Un'eccessiva assunzione di liquidi durante i pasti può anche causare gonfiore addominale, poiché aumenta il volume nello stomaco e può dilatare la parete gastrica.

  • Mangiare in fretta o sotto stress, avendo il cervello in fase attiva

Lo stress e la concentrazione su problemi attivano il sistema nervoso simpatico, che inibisce la digestione perché si concentra sulle funzioni cognitive. Al contrario, lo stato di tranquillità mentale attiva il sistema parasimpatico, che favorisce la digestione. Mangiare in fretta o sotto stress può causare ingestione di aria e aumento della produzione di gas intestinale, portando a gonfiore addominale.

  • Consumo eccessivo di alimenti ricchi di fibre

Sebbene le fibre siano essenziali per una dieta sana, un consumo eccessivo può portare a gonfiore addominale. Alcuni alimenti come legumi, broccoli, cavoli e cereali integrali sono noti per produrre gas durante la digestione, causando gonfiore.

  • Intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari, come quelle al lattosio o al glutine, possono causare gonfiore addominale. Quando l'organismo non riesce a digerire correttamente questi componenti, si verifica fermentazione intestinale, con conseguente produzione di gas e gonfiore.

  • Eccesso di bevande gassate

Le bevande gassate contengono anidride carbonica, che può accumularsi nello stomaco e nell'intestino, causando gonfiore addominale. Ridurre il consumo di queste bevande può aiutare a diminuire il gonfiore.

Se il gonfiore dopo i pasti persiste nel tempo, può trasformarsi in una forma cronica, causando infiammazione costante nell'addome per via della della digestione rallentata e influenzando negativamente la salute e il benessere.

Prova a modificare queste abitudini e osserva quanto migliora lo stato del tuo addome.

Se desideri una consulenza più approfondita, puoi prenotare una valutazione posturale gratuita da un nostro kinesiologo per valutare lo stato del tuo tratto gastrointestinale e la sua influenza sui muscoli addominali e sulla postura in generale.

Copyright © EQB Studio 2024
EQB STUDIO DI DINA KILDEEVA - P.IVA 10023300964
Designed by IRBox
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram